Il bacino della Cascata delle Marmore e del Lago di Piediluco costituiscono uno dei più mirabili esempi dell'interazione continua tra natura e intervento dell'ingegno dell'uomo.

La Cascata delle Marmore è la più alta d'Europa, con i suoi 165 metri di altezza. Fu creata dai Romani nel III secolo a.C. per risolvere i problemi di allagamento della Valle del Reatino.

Questo spettacolare luogo è stato nei secoli meta di visitatori di tutto il mondo ed era inserito nel Grand Tour che i viaggiatori del centro-nord Europa erano soliti compiere per ammirare le bellezze dell'Italia. Poeti del calibro di Byron e Goethe si ispirarono al fragore della "caduta" delle Marmore e pittori di fama tra cui Turner e Corot la ritrassero nelle loro opere.

Oggi la Cascata è custodita all'interno di un ampio parco naturalistico che offre bellissimi sentieri da cui è possibile ammirarne la bellezza da diversi punti.